News

“Danza, vita, ritmo. Il jazz e l’opera di Henri Matisse”

“Danza, vita, ritmo. Il jazz e l’opera di Henri Matisse” 

Cosa lega Matisse alla musica jazz e perché è così nodale per comprendere la sua produzione? Quali brani erano in voga nella Francia del suo tempo? Quali brani avranno ispirato le sue opere o si diffondevano nel suo studio?

Conoscere l’opera di Matisse significa intraprendere un viaggio in espressioni sorprendenti, in forme pure e colori potenti, una ricerca durata tutta una vita, dalla forza dirompente dei Fauves “all’invenzione” dei papier découpé della raccolta Jazz, «immagini in toni vivaci e intensi generate da ricordi cristallizzati del circo, di fiabe popolari o di viaggi».

La password di questo viaggio nell’arte di Matisse potrebbe essere – spontanéité – spontaneità nel senso di intuizione che avviene sul momento, di azione ispirata dalle circostanze, di esclusività irripetibile dei fattori in gioco nell’istante dell’atto creativo. Ecco dunque la connessione con il Jazz come ci spiega lo stesso Henri Matisse: “nella vera musica Jazz troviamo elementi straordinari, il dono dell’improvvisazione, della vitalità, dell’armonia con il pubblico”.

Da qui l’idea di un percorso sperimentale, per gli occhi e le orecchie, un’occasione inedita di partecipare dal vivo a quel misterioso processo che ci porta gradualmente, uscendo dall’iniziale caoticità di suoni, colori e forme, a godere della sorprendente e imprevedibile armonia del Jazz, nella sua espressione visiva – l’opera di Matisse – e musicale – le sonorità in voga nei bistrot della Francia della prima metà del Novecento. La narrazione condotta a doppio registro dal prof. Luca De Chiara, docente di storia dell’Arte, divulgatore culturale di ABC – Ass. Beni Culturali Italia e dal prof. Marco Basso, giornalista musicologo e conduttore radiofonico, vedrà l’evocazione di finestre musicali grazie al contributo live di importanti musicisti Jazz della scena piemontese.

Promosso da Camplus Lingotto – Residenze universitarie Camplus Life www.camplus.it in collaborazione con Associazione Beni Culturali Italia

Matisse_promo1

____________________________

Intervengono:

Marco Basso, giornalista musicologo e conduttore radiofonico

Luca De Chiara, docente di Storia dell’Arte

Contributi musicali dal vivo:

Marco Parodi, chitarra – Luca Rigazio, batteria -

Riccardo Vigorè, contrabbasso – Ugo Viola, fisarmonica

____________________________

Giovedì 26 maggio 2016 – ore 21,00

Camplus Lingotto, via Nizza 230 – 4° piano rampa Nord c/o 8 Gallery, 10126 Torino

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Scarica la locandina